• Pagamento

    Nessun pagamento anticipato, paghi direttamente la guida

  • Guide

    Guide esperte, massima professionalità

  • Disdetta

    Puoi disdire l'iscrizione quando vuoi, gratuitamente

  • Registrazione

    Nessuna registrazione!

  • Commissioni

    Nessuna commissione, miglior prezzo garantito!

trekking in Sardegna per una settimana !!

trekking in Sardegna per una settimana !!

ESCURSIONI NON SOLO IN OSSOLA

Andiamo a camminare sul mare! Chia, le sue splendide spiagge,

Cagliari, con la sua storia, Sardegna.....profumi e tradizioni

Costo: assisitenza agenzia, trasporto, volo, auto, assicurazione,

alloggio e pacchetto completo escursioni con la guida Euro 695,00

per prenotazioni: Agenzia Fantasy Travel- Arona  +39 0322 241849

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

per informazioni: Conti Mauro +39 3483178185

 

Ecco il programma dettagliato:

15 Maggio Martedì.

Partenza da Malpensa ore 10.30
Partenza dall’Aeroporto di Milano Malpensa ore 10.30 con volo Easyjet.
Arrivo a Cagliari Aeroporto di Elmas ore 12.05
Ritiro auto in aeroporto e trasferimento a Chia
Arrivo a Chia, sistemazione e passeggiata sulla spiaggia con possibilità di fare il primo bagno in mare.

Mercoledì 16 Maggio 2018

Mattino con visita alla bellissima città di Cagliari, nel pomeriggio trekking con salita alla Sella del Diavolo

La città di Cagliari vi stupirà per la sua bellezza.

Cagliari, l’antica Karalis che in lingua micenea significava promontorio roccioso ha origini antichissime, qui abitavano i micenei-nuracigi, gli antichissimi abitanti della Sardegna. I greci  chiamarono l’isola Ichnusa (ora il nome della birra prodotta con orgoglio in Sardegna dal 1912)  ovvero impronta, vista dall’alto la conformazione dell’isola infatti ricorda la forma di un piede.

Cagliari è una città bellissima affacciata ad uno dei mari più belli d’Europa, qui tra le case e nelle vie della città si possono osservare le testimonianze delle varie dominazioni: Greci e Punici, Aragonesi e Spagnoli, Vandali, Bizantini e Romani, per finire il Regno di Sardegna della famiglia Reale dei Savoia. Molto ha da offrire ai visitatori questa meravigliosa città:

  • Il centro storico: costituito dal castello con le due Torri Pisane, il Museo Archeologico che conserva reperti unici al mondo della misteriosa Civiltà Nuragica, reperti Cartaginesi e Romani. Imperdibile è la visita alla Cattedrale di S. Maria Assunta e la Cripta di S. Efisio come passeggiare lungo Via Roma con i suoi negozi, i bellissimi palazzi, la sede del Comune ed i meravigliosi portici affacciati sul mare.
  • Il clima: tipicamente mediterraneo con inverni miti con poche precipitazioni ed estati calde ma mitigate dal vento grazie alla vicinanza del mare.
  • Acquisti: in città c’è la possibilità di acquistare prodotti tipici dell’artigianato sardo. (coltelli, vasi, ceramiche e infiniti prodotti con il sughero, maschere ecc. ecc. )
  • 4 punti panoramici
  • 1) le due Torri Pisane, Torre dell’Elefante & la Torre di San Pancrazio risalenti al 1300 uniche per la vista sul golfo.
  • 2) il Castello di San Michele, una fortezza medioevale circondata da un fossato
  • 3)  il Bastione di Saint Remì, la terrazza più spettacolare della città: la vista spazia dai quartieri storici, da tutto il golfo e dagli stagni popolati dai fenicotteri rosa
  • 4) La Passeggiata del Buon cammino, ombreggiata dai pini e orientata Ovest è il posto ideale per ammirare il tramonto.

Al pomeriggio escursione sul Monte sant’Elia fino alla sua sommità, la Sella del Diavolo, punto panoramico e riserva naturale, nonché sito archeologico. Il rientro a Chia è previsto per le ore 18.30.

Partenza: ore 8.30
Dislivello: 250m.
Difficoltà: T (Turistico)

17 Maggio Giovedì.

Trekking e bagni sul litorale definito nel 2017 il più bello d’Italia:

Da Sa Perda Longa alla Torre di Chia passando dal Faro di Capo Spartivento.

Dislivello … quasi Zero

Escursione con partenza nei pressi dell’incantevole spiaggia di Tuarredda in località Sa Perda Longa. La camminata permetterà di vivere, ascoltare e assaporare i colori e i profumi di questo angolo di Sardegna meraviglioso e poco conosciuto. Il percorso infatti si snoda inizialmente su un tratto di costa, fino al Faro di Capo Spartivento raggiungibile solo a piedi, calette con scogli in un mare color turchese si alternano a piccole spiagge solitarie di sabbia finissima. Panorami sconfinati permettono di osservare il tratto di costa più a Sud dell’isola con torri di avvistamento, isolotti e insenature con un mare dai colori che vanno dal verde all’azzurro intenso. Giunti al faro le spiagge tra più belle della Sardegna saranno percorse a piedi con lo sguardo ipnotizzato da così rara meraviglia, tra queste: Cala Cipolla, Su Giudeu, Campana, Cala del Morto e Monte Cogoni metteranno a dura prova i partecipanti…sarà un’escursione di camminate e possibili bagni. 

Dislivello: 200m.circa
Distanza: 12 km circa
Difficoltà: T

18 Maggio Venerdì.

Grotte di Is Zuddas e bagni nella spiaggia delle Dune Bianche  di Porto Pino.

Le Grotte di Is Zuddas sono famose in tutto il Mondo per la loro unicità. In queste grandissime grotte è presente la più estesa concentrazione di Aragoniti al mondo.

Dopo aver pranzato nell’area attrezzata nei pressi delle grotte, ci trasferiremo a Porto Pino per una passeggiata sulla lunghissima spiaggia e per bagno nel mare turchese nei pressi delle famose Dune Bianche di Porto Pino.

La serata finirà in agriturismo per una cena sarda a base di prodotti tipici, non mancheranno maloreddu, maialetto cotto allo spiedo, dolci e vini dell’isola.

Partenza ore 8.30
Dislivello: 0
Difficoltà: T

19 Maggio Sabato.

Sito Archeologico di Nora

& visita al centro recupero cetacei e tartarughe marine.

Nora è un sito archeologico tra i più importanti della Sardegna, porto punico, fenicio e per finire romano fu in passato un grande insediamento nonché porto commerciale dell’isola. Le terme, il Teatro Romano, mosaici il Tempio di Tanit e molto altro faranno parte della gita guidata che terminerà con la salita al promontorio dove domina l’antica Torre Aragonese anch’essa visitabile.

All’uscita del sito archeologico la visita al Centro Recupero Cetacei e Tartarughe Marine è d’obbligo, accompagnati da biologi visiteremo vari ambienti ed acquari compreso i locali dove sono vengono curate le tartarughe marine.

Partenza ore: 8.30
Dislivello: 100m.
Difficoltà: T
Rientro a Chia: Ore 15.00
Tardo pomeriggio a Domus de Maria per assistere alla processione dello Spirito Santo con sfilate di carri e gruppi folkloristici.

Domus de Maria e la Festa dello Spirito Santo.

Domus de Maria in Sardegna è il comune che ha come frazione Chia, conosciuta e rinomata località turistica premiata lo scorso anno come il più bel litorale d’Italia, mentre la strada panoramica che parte dalla Torre Aragonese di Chia ed arriva fino al porto di Teulada è stata definita la terza strada costiera più bella d’Italia. Domus de Maria è uno dei pochissimi comuni in Italia ad aver conservato la tradizione di festeggiare la Pentecoste o Festa dello Spirito Santo. Questa festa è caratterizzata da una processione antichissima dove, le Tracas, carri opportunamente addobbati e trainati da mastodontici buoi, trasportano uomini, donne e bambini vestiti con i tipici costumi sardi lungo tutto il percorso della processione dove è stata preparata la         “sa ramadura”, un tappeto di fiori ed erbe aromatiche lungo tutto il percorso cittadino. Un carro con cocchiere trasporta la statua del Santo e al seguito cavalieri e cavallerizze, musici con pifferi (lueddas) e organetti in una processione multicolore con gruppi folkloristici che provengono da diverse parti dell’isola con vestiti meravigliosi. Sempre presenti i rinomati Cavalieri di Teulada con il loro tipico costume spagnoleggiante, retaggio dell’antico dominio spagnolo sull’isola.

La processione si snoda per più di 5km dalla chiesa di Domus de Maria fino ad arrivare al calar della notte nella chiesetta di Chia. Al giungere del corteo, canti e balli da parte di tutti i gruppi folkloristici presenti. Il lunedì successivo la processione riparte dalla chiesetta di Chia per riportare la statua del santo nella chiesa di Domus de Maria.

N.B. Possibilità di fare il bagno sia a Pula che nella spiaggia di Chia prima della processione.

Domenica 20 Maggio 2018

Dal nero al bianco, dall’arancione al turchese.
Tra minerali, carbone, sale e fenicotteri
Il nero del carbone e il bianco del sale.

Andremo nel Sulcis Inglesiente, a Carbonia per ammirare il Museo del Carbone ed emozionarci all’interno di una miniera di Carbone: la Grande Miniera di Serbariu che ha rappresentato, dalla fine degli anni Trenta fino alla fine degli anni cinquanta, una delle più importanti risorse energetiche d’Italia. L’attività estrattiva iniziata nel 1939, cessò nel 1964 e rappresenta ancora oggi un pezzo di storia mineraria nazionale. L’emozionante visita guidata ci porterà a provare forti sensazioni e regalerà ai partecipanti un ricordo indelebile. Nelle miniere carbonifere del Sulcis sono stati estratti quasi 30 milioni di tonnellate di carbone. In Italia questo è il principale bacino carbonifero eocenico e vi sono riserve di carbone sub-bituminoso per 2,5 miliardi di tonnellate delle quali sono state estratte finora appena l'1% della loro potenzialità.

Pranzo a base di pesce in una trattoria tipica nei pressi dell’Isola di S. Antioco.

Nel pomeriggio: Isola di Sant’Antioco e passeggiata nei pressi delle saline, tra colori accecanti e fenicotteri, lo spettacolo del tramonto sul mare con possibile bagno sarà il degno finale di questa giornata.

Partenza ore 8.30
Dislivello complessivo: 80 m.
Difficoltà: T (Turistico)
 

21 Lunedì maggio 2018

La Strada Consolare e i Monti di Sa Guardia.
In serata ad assistere alla processione dello Spirito Santo Chia sui Monti di Sa Guardia
Meta di questa escursione è la sommità del Monte Acqua Ferru.

Da Chia, nei pressi della torre, dopo aver costeggiato la spiaggia di Bithia e l’isolotto di su Cardolinu percorreremo la strada consolare romana fino al bivio con il sentiero che salendo in direzione dei Monti Sa Guardia ci porterà tra ginepri, piante di sughero, lentischi e le immancabili piante di mirto fino alla sommità delle due alture principali. La vista della costa in direzione Nord verso Pula e Sud verso il Faro di Capo Spartivento è meravigliosa, il mare sottostante e a Ovest l’entroterra sardo non sono da meno.

N.B. Bithia era una città situata nell'estremo sud della Sardegna, ubicata nella località di Chia in territorio comunale di Domus de Maria (provincia di Cagliari)

Probabile centro nuragico ed in seguito fenicio a partire dall'VIII secolo a.C. La città fu quindi punica e poi romana, e venne abbandonata agli inizi del VII secolo d.C., quando la popolazione si ritirò nei territori interni per sfuggire alle scorribande dei pirati.

Nel 1933, in seguito a forti mareggiate, vennero alla luce alcune emergenze della città: oggi si distinguono resti di un tempio punico sull'isolotto di su Cardolinu, sul quale sono stati anche trovati reperti che fanno ipotizzare la presenza di un tophet. Ulteriori resti di abitazioni e di un secondo tempio, detto di Bes, si trovano ai piedi del promontorio su cui sorge la torre spagnola detta "di Chia", dal nome attuale della località.

Partenza ore 8.30
Dislivello: 250m. circa
Rientro ore 14.00
Possibilità di fare il bagno prima di assistere alla processione.
 

22 Martedì  

Rientro a Milano
Partenza da Chia ore 8.00
Volo Cagliari-Milano ore: 12.30

Caratteristiche dell'escursione

Si parte il/alle 15-05-2018 10:30 am
Si arriva il/alle 22-05-2018 12:30 pm
Data inizio iscrizioni 18-03-2018
Posti 12
Chiusura iscrizioni 18-04-2018
Costo ( a pers. ) 695.00€
Guida Mauro Conti
Adatta a tutti - livello T
dislivello + ( mt. ) 100
punto di ritrovo Milano Malpensa, o bus dedicato partenza da Domodossola e fermate lungo il tragitto a richiesta
Zona
spiaggia di Chia
09010 Domus de Maria, Province of Cagliari, Italy
spiaggia di Chia
695.00€ 12
Iscrizioni concluse